A.B.M. Consulting Group - Torino - Biella - Milano - Barcellona - Studio di Consulenza Aziendale: Gestionale e Strategica
Il mio blog

Bando Inail ISI 2014 (anno 2015): tipologia di progetti ammessi

A livello nazionale il Bando Inail Isi 2014 si configura come uno dei maggiori incentivi, sia per risorse messe a disposizione (267 milioni di euro complessivi), sia in termini di contributo in conto capitale erogato alle aziende (65% del progetto) con un tetto massimo di 130.000 euro.
 
Il Bando ha l’obiettivo di sostenere gli investimenti delle aziende finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.
 
I progetti ammessi possono ricadere in una delle due seguenti tipologie:

  1. Progetti d’investimento
  2. Progetti di responsabilità sociale e per l’adozione di modelli organizzativi.
 
Le aziende, anche individuali, possono presentare un solo tipo di progetto, per una sola unità produttiva (nel territorio italiano), riguardante una sola tipologia tra quelle sopra indicate.
 
Andiamo ora, con maggiore dettaglio, a capire alcune delle tipologie d’investimento su cui si focalizza il bando:

  • Progetti d’investimento volti all’eliminazione o riduzione del rischio

  1. Bonifica da materiali contenenti amianto, utilizzato spesso nell’industria come isolante termico negli impianti ad alta temperatura o nell’edilizia come materiale di copertura, nelle canne fumarie o nelle condotte d’acqua;
  2. Acquisto di macchine per la riduzione del rischio di caduta nei lavori in quota e riduzione rischio movimentazione manuale dei carichi come scale aeree, piattaforme aeree, gru, elevatori componibili, paranchi, argani e carriponte;
  3. Agenti chimici cancerogeni e mutageni (escluso amianto) con l’adozione di un sistema chiuso nella loro produzione o utilizzazione, l’elenco esaustivo si può trovare nel Regolamento (CE) n. 1272/2008;
  4. Modifiche del layout produttivo per interventi relativi alla riduzione/eliminazione di fattori di rischio quali, ad esempio, esposizione ad agenti biologici, sostanze pericolose, agenti chimici, cancerogeni e mutageni e agenti fisici (rumore, vibrazioni, radiazioni ionizzanti/non ionizzanti, radiazioni ottiche artificiali);
  5. Installazione, modifica o adeguamento di impianti elettrici, antincendio, di aspirazione e ventilazione;

  • Progetti per l'adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale

Adozione di sistemi di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL): certificato OHSAS 18001, modello ex D.Lgs 231/01, certificato SA 8000, i quali permettono la reale riduzione del Premio Inail da richiedere con il modello OT24 a fine Febbraio di ogni anno.
 

Fate attenzione!!

  • Per la richiesta del contributo bisogna fare attenzione che il rischio a cui l’impresa fa riferimento nella domanda sia adeguatamente descritto all’interno del Documento di Valutazione Rischi (DVR); in caso contrario, anche se l’impresa si classifica in graduatoria utile per ricevere i fondi nel click day, la domanda sarà respinta in fase di successiva istruttoria tecnica amministrativa da parte dell’Inail.
  • Le spese ammesse a contributo devono essere riferite a progetti non realizzati e non in corso di realizzazione alla data del 7 maggio 2015, ovvero non siano stati assunti da parte dell’impresa richiedente obbligazioni contrattuali con il soggetto terzo che dovrà operare per realizzarlo. In tale contesto, una novità della presente edizione del Bando, è che la firma del preventivo per l’accettazione non si configura come obbligo contrattuale, perciò è permessa.

 
Spese finanziabili
Il bando prevede che siano finanziabili tutte le spese direttamente necessarie per effettuare l’intervento e quelle “accessorie o strumentali” che sono funzionali per la sua realizzazione ed indispensabili per la sua completezza. Vengono indicati precisi limiti per le “spese tecniche e assimilabili” (non facenti capo al progetto ma indispensabili alla sua realizzazione) tra cui le spese di perizia giurata (massimo 1500 euro), progetti ed elaborati a firma di tecnici abilitati, direzione lavori e coordinamento della messa in sicurezza entro la percentuale massima del 10% rispetto a tutte le spese, con tetto di 10.000 euro.

Il BANDO E' APERTO, le domande potranno essere inserite e salvate sul portale Inail fino al 7 Maggio 2015 (ore 18.00).
 
Per ulteriori informazioni potete consultare il materiale presente sul nostro sito web, mentre se avete dubbi o domande specifiche vi invitiamo a contattarci ai nostri riferimenti che trovate QUI

Buon lavoro!


0 commenti a Bando Inail ISI 2014 (anno 2015): tipologia di progetti ammessi:

Commenti RSS

Aggiungi un commento

Nome:
Indirizzo e-mail: (obbligatorio)
Sito web:
Commento:
Ingrandisci il tuo testo, trasformalo in grassetto, corsivo e applica tanti stili diversi con le tag HTML. Ti mostriamo come.
Post Comment
RSS Segui Diventa fan

Servizio fornito da FeedBurner


Articoli recenti

Incentivi imprese bonifica amianto - Decreto attuativo
Bando Inail ISI 2014 (anno 2015): tipologia di progetti ammessi
Finanziamenti alle imprese: 65% a fondo perduto dall’Inail
Innovazione, nuove opportunità e Business Plan
L'impresa del fare impresa.

Categorie

Bando Inail 2015
Finanza agevolata
Incentivi alle imprese
powered by